L’ansia rovina la tua vita sessuale

Massaggi per i Ponti e tutte le Festività Natalizie, Natale santo Stefano, Ultimo e Primo dell’anno e Gennaio.

L’ansia rovina la tua vita sessuale

L’ansia rovina la tua vita sessuale

Vivere con l’ansia in genere significa che è lì ovunque tu vada. Influisce sulla nostra salute mentalmente, emotivamente e fisicamente. Quindi, ciò significa che non puoi sfuggire quando si tratta della salute della tua relazione, anche quando sei nella camera da letto tra le lenzuola. L’ansia può causare panico, paura, tensione e disagio. Può assumere il controllo dei tuoi pensieri e di molte aree della tua vita. Anche quando ami e ti preoccupi per qualcuno, l’ansia può ostacolare gli obiettivi romantici.

Non ci sono due persone che soffrono esattamente di condizioni di salute mentale. Ma dovresti essere consapevole di alcune generalità sull’ansia e sul sesso. Quindi, puoi trovare il modo di lavorare con quello che sta succedendo con te.

L’ansia può influire sul desiderio sessuale

L’ansia può causare una riduzione della libido. Quando sei ansiosa, hai livelli più alti di cortisolo (il principale ormone dello stress del tuo corpo). Alti livelli di cortisolo possono sopprimere gli ormoni sessuali che influenzano il desiderio. Potresti essere stata in vena all’inizio della giornata. Ma una volta che l’ansia entra in gioco, può impedirti di essere nell’umore. Scopri come gestire l’ansia con cura di sé.

L’ansia può impedirti di sentirti sicuro del tuo corpo.

Può essere difficile spogliarsi di fronte a qualcuno per la prima volta. Quando hai l’ansia, hai maggiori probabilità di sentirti autocosciente e concentrarti sui “difetti” del tuo corpo. Le donne possono essere autocoscienti del proprio corpo o di una particolare parte del corpo. Per chi ha l’ansia, l’autocoscienza aumenta ancora di più. Essere autocritici e impegnarsi nella vergogna del proprio corpo impedisce a queste donne di essere pienamente presenti emotivamente e fisicamente durante il sesso. È stress o ansia?

L’ansia può impedirti di essere intima

Potresti non voler essere fisicamente o emotivamente vicino al tuo partner quando sei sopraffatto dal panico. Questo può essere particolarmente spaventoso e complicato per una donna che ha avuto un trauma passato. Può indurre il suo corpo a chiudersi al punto da impedire il godimento dell’esperienza del contatto e del sesso. Evitare i preliminari o il sesso può mettere a dura prova la tua relazione.

I farmaci per l’ansia possono ridurre il tuo interesse per il sesso

È uno sfortunato effetto collaterale di alcuni farmaci usati per trattare l’ansia. I farmaci (SSRI o inibitori selettivi del reuptake della serotonina) usati per prevenire il peggioramento della condizione possono anche ridurre la libido. Troppa serotonina può ridurre la libido e rendere difficile l’orgasmo. Se questo è un problema, parla con il medico. Potrebbe essere possibile regolare la dose o passare a un altro farmaco.

L’ansia può rendere più difficile l’orgasmo

Sintomi fisici di ansia come muscoli tesi o contratti, respirazione rapida, vertigini e respirazione superficiale ti impediscono di rilassarti. Hai aumentato la produzione di ormoni dello stress che ti fanno sentire al limite. E tutto ciò può distrarti dall’essere in grado di raggiungere l’apice. Ciò significa che può essere difficile provare piacere e connettersi con il proprio partner.

Posso aiutarti con corsi e programmi.

“Se sei pronta per iniziare il tuo viaggio nella terra delle relazioni corpo-mente, libera da sensi di colpa, vergogna e biasimo, alla ricerca di potenziamento e guarigione o miglioramento, questo sito con suoi servizi è una guida e una risorsa preziosa”.

Disponibilità su misura

 

Dal Lunedì alla Domenica

Orari Diurni e Serali

H24/7

Tel: +39 3775258604

Se sei soddisfatta della tua vita, non solo stai vivendo bene, ma stai anche conducendo una vita felice.

. Pensiero Positivo Italia. – Legge di Attrazione OfficialMental Coach Francesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post