Secchezza vaginale

Secchezza vaginale

Disponibile per tutto Luglio e Agosto. Disponibile ovunque.

Troverai: Secchezza vaginale

Il Massaggio yoni aiuta la secchezza vaginale?  SI AIUTA, ho creato anche programmi dedicati, se il medico o senti che non hai disturbi organici contattami. In ogni caso i miei programmi non hanno controindicazioni.

Questo disturbo così comune non deve sicuramente allarmare o preoccupare, ma allo stesso tempo non deve e non può essere ignorato. Soprattutto quando esso è particolarmente accentuato infatti, oltre a provocare fastidio fisico, può anche essere motivo d’imbarazzo e inibire la donna nella sfera sessuale.

La secchezza vaginale durante i rapporti è uno dei maggiori ostacoli a un intimità serena e consapevole, e non va quindi trascurata.

Per questo motivo bisogna ricercare le cause della secchezza intima e intervenire con adeguati rimedi.

Secchezza Vaginale Cause

 

Una delle principali cause della secchezza vaginale, come già detto, è di tipo ormonale, in particolare dipende da una carenza di ormoni femminili: gli estrogeni.

Cause:

Questi ultimi determinano la fertilità della donna e la buona salute della vagina, mantenendo il suo PH intorno a un valore di 4.5, perciò leggermente acido. Inoltre svolgono l’importante e costante funzione di mantenere i tessuti interni morbidi ed elastici.

Una carenza più o meno elevata di estrogeni, per prima cosa incide sulla vescica, sull’uretra e su tutti gli organi e tessuti che sono parte del sistema di espulsione dell’urina. Per questo motivo, infatti, la secchezza vaginale spesso provoca una serie di disturbi nella minzione e favorisce l’insorgere delle cistiti.

Molto comune è anche la secchezza vaginale in menopausa poiché in questo periodo lo scombussolamento ormonale è totale, ma anche la secchezza vaginale prima del ciclo o nel post parto durante l’allattamento.

Altre cause molto frequenti che incidono sulla secchezza della vagina sono:

 

  • Utilizzo eccessivo di sigarette
  • Intervento chirurgico alle ovaie o comunque all’apparato riproduttore
  • Trattamenti che prevedono l’emanazione continua di radiazioni nella zona pelvica
  • Eccessiva e prolungata stanchezza o stress
  • Dieta troppo restrittiva e poco equilibrata
  • Vari disturbi ormonali
  • Chemioterapia
  • Utilizzo di medicinali adatti a combattere il cancro o la depressione, antinfluenzali o antistaminici

Ma l’elenco non finisce certo qui. Un’altra tipologia di cause è da ricondurre alle quotidiane abitudini igieniche, talvolta errate.

Molto frequente è la secchezza vaginale dovuta a:

 

  • Detergenti intimi non a PH neutro, quindi poco delicati
  • Detersivi da bucato utilizzati per il lavaggio della biancheria intima, talvolta troppo aggressivi sulla pelle
  • Profumi, lozioni o deodoranti spray per l’igiene intima
  • Frequenti lavande vaginali (da non effettuare assolutamente, se non sotto prescrizione del medico)
  • Meno frequente, è rappresentata dalla sindrome di Sjogren, una patologia che si manifesta con secchezza e prurito agli occhi, alle vie aeree e proprio alla vagina.

Infine la secchezza vaginale può essere legata alle abitudini relative alla sfera sessuale più intima. Ad esempio, a determinare notevolmente l’incidenza di questo disturbo può essere l’utilizzo di tamponi interni durante il ciclo mestruale, di metodi barriera come i preservativi femminili e maschili, o ancora di contraccettivi orali. Pillola e secchezza vaginale, infatti, vanno spesso d’accordo: è una lieve controindicazione di questi prodotti.

Infine, può esservi spesso anche una motivazione di tipo psicologico relazionale: è da ricondurre cioè a una scarsa eccitazione sessuale, imbarazzo o poca sintonia con il partner.

Principali Sintomi della Secchezza Vaginale

 

La secchezza vaginale, talvolta, non si manifesta con particolari disturbi se non la stessa ‘aridità’ vulvare; tuttavia molto spesso è accompagnata da altri sintomi, quali:

  • Irritazione fastidiosa
  • Perdite
  • Dolore o leggero sanguinamento durante i rapporti
  • Calo del desiderio sessuale
  • Problemi nel riuscire a raggiungere l’orgasmo
  • Sensazione continua di dover urinare
  • Lievi infezioni urinarie
  • I campanelli d’allarme sono soprattutto prurito e bruciore da secchezza vaginale, nella zona intorno alla sua apertura o all’interno
Info Utili
Tutti i Servizi

Servizi per il benessere psicofisico

Consulenza gratuita telefonica

Riceverai una chiamata telefonica

Desideri una consulenza? Apri qui
Contattami Senza impegno

Dal Lunedi alla Domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le informazioni contenute nel sito sono intese solo come guida informale e non devono essere trattate come sostituti di una consulenza medica. Ti consiglio a consultare il tuo medico di famiglia prima d’intraprendere qualsiasi trattamento se hai problemi di salute  e/o stai assumendo farmaci. In modo che medico o lo specialista escluda problemi organici.

Apri WhatsApp
1
Ciao come posso aiutarti?
Se preferisci direttamente con una chiamata al +39 3899524334. Per favore scrivimi la città da dove scrivi grazie.
Disponibile dal Lunedì alla Domenica H24.